Carrello vuoto
 x 

Il dilemma del re dell'Epiro

Sottotitolo
Vinta o persa la guerra nella vicenda della comunicazione pubblica italiana? Colloquio sulla vita di un uomo delle istituzioni piuttosto particolare
Autori
S. Rolando, S. Sepe
ISBN
978-88-9391-384-3
N. Pagine
238
Anno Pubbl.
2018
Collana
Fuori collana
Materia
Storia del diritto
Product ISBN:  978-88-9391-384-3
15,00 €
Base price 15,00 €
Modificatore prezzo variante:
Discount

“Di Pirro re dell’Epiro si dice che vinse le battaglie ma perse la guerra. Il dilemma – rispetto alla storia della comunicazione pubblica nell’evoluzione democratica italiana – sta nel fatto che si potrebbe anche dire che le battaglie sono andate in modo difforme, ma che, grazie a cambiamenti sostanziali delle istituzioni e della domanda sociale, la guerra la si sia vinta. In realtà nel bilancio del simbolico re dell’Epiro dovrebbero andare i passi avanti fatti dallo Stato e da tanti soggetti pubblici (scuola, sanità, eccetera) per aiutare la società a sapere e a crescere con la verità. E dovrebbe andare l’introduzione della trasparenza e dell’accesso che ha formalmente derubricato il silenzio e il segreto. Ma dovrebbe andare anche altro. Misteri, oscurità, reticenze, manipolazioni, soprattutto omissioni, di segmenti delle istituzioni rimasti nella cultura comunicativa propria di un sistema autoritario, non evoluto malgrado la Costituzione che avrebbe dovuto estirparlo. Per me, dunque, il dilemma non è indecisione. È lo spaccato di due Italie in cui abbiamo vissuto, in cui abbiamo appartenuto a ragioni contrapposte, in cui abbiamo difeso principi oggi leggibili come un chiaroscuro. E che ci restituiscono l’urgenza di un moderno riformismo”.

 

 

Stefano Rolando (Milano, 1948), professore universitario a Milano, già manager in contesti istituzionali (Presidenza del Consiglio dei Ministri, Consiglio regionale della Lombardia) e aziendali (Rai, Olivetti, Istituto Luce). Una ampia scrittura dedicata in parte ai temi dell’informazione e della comunicazione e in parte ad aspetti di storia, politica e identità italiana. La sua esperienza è stata cruciale nella riqualificazione e modernizzazione della comunicazione pubblica in Italia e in Europa (argomento a cui è in buona parte dedicato il colloquio con Stefano Sepe).

 

Stefano Sepe (Napoli, 1950), storico dell’amministrazione pubblica, dal 1991 insegna alla Scuola nazionale dell’amministrazione e alla Luiss. Componente di numerose commissioni governative di studio per la modernizzazione della pa.

There are yet no reviews for this product.

Agenda 2018

Vetrina

La questione meridionale dell'università

di Mauro Fiorentino

Novità

 

 

Rivista online

informazioni

Contatti e info