Carrello vuoto
 x 

Il recepimento in Italia delle nuove direttive appalti e concessioni

Sottotitolo
Elementi critici e opportunità
Autori
C. Franchini, F. Sciaudone (a cura di)
ISBN
978-88-6342-725-7
N. Pagine
264
Anno Pubbl.
2015
Collana
Temi giuridici ed economici
Numero
1
Materia
Diritto amministrativo
Product ISBN:  978-88-6342-725-7
16,00 €
Base price 16,00 €
Modificatore prezzo variante:
Discount

Le cronache giudiziarie degli ultimi anni raccontano immagini spietate di corruzione e criminalità che rappresentano anche le difficoltà e i limiti di una normativa e di un complesso di apparati che devono, ogni giorno, fare i conti con disposizioni complesse, procedure elaborate e fin troppo complicate, rischi e insidie di ogni genere. La sfida della legalità e della trasparenza resta così una suggestione irrinunciabile. È una misura della passione e della capacità delle istituzioni a cimentarsi con un sistema, appunto, pieno di trappole; denso di rigidità burocratiche; disseminato di controlli ancora, a volte, solo formali, invece, di strumenti sostanziali a difesa e garanzia della legalità.

Nel volume si esamina la nuova disciplina introdotta dalle recentissime direttive dell'Unione europea, che riformano il settore degli appalti e delle concessioni: la direttiva 2014/25/UE sugli appalti cosiddetti "settori speciali" (acqua, energia, trasporti e servizi postali), la direttiva 2014/24/UE sugli appalti pubblici nei settori ordinari e la direttiva 2014/23/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione.

Il recepimento di queste nuove direttive rappresenta un'occasione di ripensamento complessivo della normativa italiana di settore, finora caratterizzata - anche per prevenire la corruzione e le infiltrazioni criminali - da un eccesso di regolamentazione e da un conseguente abnorme contenzioso. Del resto, di fronte alla esigenza di maggiore semplificazione e di efficienza dell'azione della pubblica amministrazione, una coraggiosa e innovativa iniziativa di radicale riordino degli appalti pubblici è ormai improcrastinabile.

 

 

Claudio Franchini è professore ordinario di Diritto amministrativo nel Dipartimento di giurisprudenza e Prorettore vicario nell'Università di Roma "Tor Vergata". È autore e curatore di numerosi volumi e saggi, in Italia e all'estero, in tema di diritto pubblico dell'economia, di organizzazione e funzionamento della pubblica amministrazione, di giustizia amministrativa e di diritto amministrativo europeo, di diritto sportivo.

 

Francesco Sciaudone è avvocato, Founding Partner di Grimaldi Studio Legale, e professore di Diritto della concorrenza Action Jean Monnet nella Universitas Mercatorum. È autore di numerosi saggi in tema di antitrust, diritto europeo e amministrativo.

There are yet no reviews for this product.

Agenda 2020

Novità

 

 

Rivista Diritto e società

informazioni

Contatti e info