Carrello vuoto
 x 

L'essenziale è visibile agli occhi

Sottotitolo
Una riflessione radicale sulla comunicazione
Autori
Mario Morcellini
ISBN
978-88-9391-473-4
N. Pagine
88
Anno Pubbl.
2018
Collana
Il Grifone. Democrazia, istituzioni, etica del servizio pubblico
Numero
16
Materia
Product ISBN:  978-88-9391-473-4
10,00 €
Base price 10,00 €
Modificatore prezzo variante:
Discount

Il pamphlet conduce un’argomentata contestazione ai fondamenti etici e umanistici della comunicazione contemporanea. Il carnevale mediale comincia infatti a registrare significative prese di posizione critiche tra gli studiosi e gli addetti ai lavori, superando qualche euforia di troppo sulla bellezza del cambiamento e del tempo nuovo. Attraverso una tregua mentale si può avviare un percorso riflessivo su quanto la comunicazione ci cambia dall’esterno di noi stessi, quasi senza negoziato, e spesso senza che ce ne accorgiamo; un lavoro che diventa più preciso se ci chiediamo cosa perdiamo nel diventare distrattamente moderni, sotto la pressione dell’imitazione e delle mode. I difensori del “nuovismo” e gli euforici paladini del digitale spengono ogni dubbio reclamando la “libertà individuale” come sinonimo di autonomia nella scelta delle piattaforme. Ma quanta libertà c’è nei comportamenti comunicativi al tempo dell’alluvione mediale e dei gadget digitali? E cosa resta all’educazione e alla socializzazione nella mediazione di comportamenti più di routine che di scelta?

Il saggio parte dalla riflessione su architettura e retorica come strutture comunicative finalizzate alla persuasione, e si radica in una lectio di fronte alla visività accecante dell’altare di Sant’Ignazio nella Chiesa del Gesù a Roma. Ma il filo del discorso insegue la presa di possesso della comunicazione, intesa come pressione emotiva e produzione di realtà aumentate, ricostruendo dunque un processo che si dipana da quattro secoli ad oggi. La rilettura del barocco come intreccio di visione e conoscenza si prolunga allora fino al tam-tam dell’esperienza digitale, perché non c’è nulla nella comunicazione che non passi prima attraverso i sensi.

Solo l’esercizio di fermarsi a pensare ci ricorda che l’essenziale è visibile agli occhi.

There are yet no reviews for this product.

Agenda 2019

Vetrina

La questione meridionale dell'università

di Mauro Fiorentino

Novità

 

 

Rivista online

informazioni

Contatti e info