Carrello vuoto
 x 

Editoriale

La Rivista online Freedom, Security & Justice: European Legal Studies è un periodico quadrimestrale pubblicato in modalità open access che utilizza il web come efficace strumento di circolazione e diffusione di un prodotto culturale reso immediatamente fruibile per i lettori. Essa si propone di sviluppare le linee tematiche e di ricerca già seguite nell’ambito del complesso delle attività scientifiche promosse dall’Osservatorio sullo Spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia (www.slsg.unisa.it) - operante presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche (Scuola di Giurisprudenza) dell’Università degli studi di Salerno dal 2012 - che continua a perseguire la sua mission garantendo, fra l’altro, un monitoraggio, con cadenza mensile, della giurisprudenza della Corte di Giustizia e degli atti normativi dell’Unione europea concernenti lo SLSG. La nascita della Rivista rappresenta, dunque, un ulteriore step nella realizzazione di un itinerario culturale che ha trovato nell’Osservatorio il suo incubatore: un percorso rivolto a promuovere un luogo di dibattito aperto e di confronto, anche critico, tra saperi giuridici ed esperienze professionali diversificati per i quali lo spazio europeo di libertà, sicurezza e giustizia, perdurante obiettivo da realizzare per una compiuta Unione di diritto, rappresenta un minimo comune denominatore. Tale e-Journal muove dalla radicata consapevolezza dell’esistenza di altri autorevoli luoghi (cartacei e non) di approfondimento scientifico rispetto agli argomenti che saranno oggetto di confronto e di riflessione. Circoscrive e limita, pertanto, il suo focus tematico alla dimensione europea dello spazio di libertà, sicurezza e giustizia, nelle sue proiezioni interne ma anche esterne, ospitando scritti di studiosi italiani e stranieri riguardanti la cooperazione giudiziaria in materia civile con implicazioni transnazionali, la cooperazione giudiziaria e di polizia in materia penale, i controlli sulle persone alle frontiere interne e la politica comune in materia di asilo, immigrazione e controllo alle frontiere esterne, nonché le embrionali forme di “cooperazione amministrativa”. Infine, intende valorizzare le interazioni - anche sotto il profilo del rispetto dei diritti fondamentali in un’ottica “multilivello” - tra le attività normative e giurisprudenziali poste in essere dalle istituzioni europee e le loro ricadute nell’ordinamento statale attesa la diversità tra sistemi e tradizioni giuridiche degli Stati membri dell’Unione europea. Il primo numero raccoglie i lavori selezionati in risposta ad una call for papers internazionale promossa per celebrare i 60 anni dalla firma del Trattato di Roma ed annovera i contributi di studiosi di varie nazionalità, oggetto di valutazione positiva ad esito di una procedura di peer review che ha implicato un doppio referaggio anonimo. La Rivista beneficia dell’apporto di un Comitato scientifico, di un Comitato editoriale e di un Comitato di referees, italiani e stranieri, tutti di alta specializzazione. Ad essi va il mio profondo ringraziamento per la fiducia, il supporto e l’elevato contributo offerto al raggiungimento della qualità scientifica del prodotto; come pure non posso non compiacermi della spiccata vis costruttiva del Comitato di redazione. Così come lo spazio di libertà, sicurezza e giustizia continua il suo percorso di - non facile rimozione delle perduranti asimmetrie applicative tra le dimensioni della libertà, della sicurezza e della giustizia, anche la nuova Rivista Freedom, Security & Justice: European Legal Studies si propone di eliminare, in progress, eventuali limiti aspirando a fornire un contributo, il più possibile elevato, al dibattito dottrinale in corso e al progresso della conoscenza scientifica in tema.

Angela Di Stasi 13 marzo 2017

Agenda 2020

Novità

 

 

Rivista Diritto e società

Rivista Munus

informazioni

Contatti e info