Carrello vuoto
 x 

La Sicilia e il Mezzogiorno dall'impresa libica alla Grande Guerra

Autori
G. Astuto, A. Nicosia (a cura di)
ISBN
978-88-9391-225-9
N. Pagine
410
Anno Pubbl.
2017
Collana
Fuori collana
Materia
Storia delle dottrine politiche
Product ISBN:  978-88-9391-225-9
28,50 €
Base price with tax
Base price 30,00 €
Modificatore prezzo variante:
Discount 1,50 €

In questo volume sono raccolti i contributi del convegno La Sicilia e il Mezzogiorno, dall’impresa libica alla Grande Guerra, svoltosi presso il Dipartimento di Scienzi Politiche e Sociali di Catania il 30 e il 31 maggio 2017. Il convegno si è articolato in quattro sessioni: le élites e la Grande Guerra, i poteri locali e l’interventismo democratico, le Università e la Guerra, la Sicilia, l’impresa libica e il Mediterraneo. Le ricerche degli studiosi si inseriscono nel dibattito storiografico che cerca di fuggire lo stereotipo della Sicilia e del Mezzogiorno come soggetti passivi all’interno dello Stato unitario.

Durante la Grande Guerra, alla guida del Paese si trovano esponenti autorevoli delle regioni meridionali (Antonio Salandra, Antonino di San Giuliano e Gaetano Mosca). Vittorio Emanuele Orlanodo, con la sua attività giuridica e politica, contribuisce a elaborare la legislazione di guerra. Molto attivo è l’interventismo con il contributo di Luigi Sturzo, Napoleone Colajanni, Antonio De Viti De Marco, Guido Dorso, Antonio Borgese, Gaetano Mosca. Al funzionamento del cosiddetto “fronte interno” sono dedicati i contributi sulle amministrazioni locali, sui tre Atenei della Sicilia, sulla Facoltà di Giurisprudenza di Catania e sul ruolo degli emigrati. Dalle relazioni emerge l’immagine attiva del Mezzogiorno e della Sicilia anche nei momenti tragici di una guerra che avrebbe cambiato gli assetti interni dell’Italia e il volto dell’Europa.

 

Giuseppe Astuto è professore ordinario di Storia delle istituzioni politiche presso il Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Catania. È membro del comitato scientifico di «Storia Amministrazione e Costituzione», annale dell’Istituto per la scienza dell’amministrazione pubblica, e di «Storia e Politica».

 

Aldo Nicosia è professore associato di Storia delle dottrine politiche presso il Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Catania. È autore di saggi e monografie sul pensiero politico di Jean Charles Sismondi, di Jacques Necker, sulle influenze del costituzionalismo europeo e degli Stati Uniti d’America in Brasile dall’indipendenza dal Portogallo alla nascita della repubblica federale.

There are yet no reviews for this product.

Agenda 2020

Novità

 

 

Rivista Diritto e società

Rivista Munus

informazioni

Contatti e info